AQUILA SALUTIS

20 novembre 2010

È stato presentato lo scorso 20 novembre il progetto dell’opera a rappresentanti delle istituzioni, imprenditori, esponenti di associazioni ma anche persone comuni che vorranno intervenire all’evento. Ospiti d’onore l’assesore alla Cultura Marco Fanfani in rappresentanza delle istituzioni Aquilane e del sindaco Massimo Cialente e l’assessore al bilancio e ai rapporti istituzionali della Regione Toscana Riccardo Nencini che era stato il primo a lanciare, nel luglio 2009, l’idea dell’opera d’arte di Butini da donare come segno di speranza ad una città in gran parte ancora da ricostruire. Obiettivo dell’evento, che ha anche ottenuto il patrocinio della Regione Toscana, quello di far conoscere il progetto a di mettere in piedi una rete di ‘sponsor’ pubblici e privati in grado di finanziare l’opera per la quale Butini non percepirà alcun compenso per gli oneri artistici. La scultura in bronzo, alta sette metri con un diametro di cinque, vuole essere un doveroso omaggio a chi, nell’aprile dell’anno scorso, ha perso la vita nel devastante sisma di Abruzzo: per realizzarla occorrerà almeno un anno di lavoro.

Inizialmente la collocazione dell’opera di Butini era stata ipotizzata in una piazza della città nuova, ovvero nei quartieri di L’Aquila ricostruiti dopo il terremoto mentre negli ultimi tempi è emersa anche una seconda possibilità, quella cioè di collocare la statua, proprio per il suo alto valore simbolico, in un giardino a poca distanza dalla Casa dello studente dilaniata dal sisma.

L’evento si è svolto nell’ Atelier dell’artista

Post a Comment

Your email is never shared. Required fields are marked *

*
*
atelier: lastra a signa - firenze laboratorio: quarrata - pistoia info@giorgiobutini.it